2.2

Sezione 2: Utenti esistenti

Q 2.2: Che aspetto ha XML (all’interno)?

Simboli minore e maggiore come HTML

La struttura di base di XML è simile ad altre applicazioni del SGML, incluso XML. I componenti base possono essere visti negli  esempi che seguono. Un documento XML inizia con un Prologo opzionale, che può avere due parti (opzionali):

  1. La Dichiarazione XML :
<!DOCTYPE report SYSTEM "http://sales.acme.corp/dtds/salesrep.dtd">

Questo specifica che questo è un documento XML e che usa il repertorio di caratteri UTF-8 (il default; altri sono disponibili ma il supporto è obbligatori solo per UTF-8);

2. Ua Dichiarazione del Tipo di Documentose stai usando un DTD:

<!DOCTYPE report SYSTEM "http://sales.acme.corp/dtds/salesrep.dtd">

che identifica il tipo di documento (qui, ‘report’) e indica dove viene memorizzata laDescrizionedel Tipo di Documento (DTD);

Il Prologo è seguito dall’Istanza di Documento:

  1. Un elemento radice, che è l’elemento (tag di inizio e tag di fine) più esterno (livello più alto) che racchiude tutto il resto: nell’esempio sotto gli elementi radice sono conversatione titlepage;
  2. Un mix strutturato di elementidescrittivi o prescrittivi che racchiudono il contenuto dei dati carattere (testo), e opzionalmente qualsiasi attributo (coppie ‘name=”value”’) dentro alcuni tag di inizio.

I documenti XML possono essere molto semplici, con markup nidificati diretti del tuo design:

<?xml version="1.0" standalone="yes"?>
<conversation>
  <greeting>Hello, world!</greeting>
  <response>Stop the planet, I want to get off!</response>
</conversation>

O possono essere più complicati, con uno Schema o DTD, e magari un subset interno (cambiamenti al DTD locale in [parentesi quadre] all’interno della Dichiarazione del Tipo di Documento come la dichiarazione di ENTITÀ qui sotto);un una struttura nidificata arbitrariamente complessa:

<?xml version="1.0" encoding="iso-8859-1"?>
<!DOCTYPE titlepage 
  SYSTEM "http://www.foo.bar/dtds/typo.dtd" 
[<!ENTITY % active.links "INCLUDE">]>
<titlepage xml:id="BG12273624">
  <white-space type="vertical" amount="36"/>
  <title font="Baskerville" alignment="centered" 
   size="24/30">Hello, world!</title>
  <white-space type="vertical" amount="12"/>
	  <!-- In some copies the following 
           decoration is hand-colored, presumably 
           by the author -->
  <image location="http://www.foo.bar/fleuron.eps" 
   type="URI" alignment="centered"/>
  <white-space type="vertical" amount="24"/>
  <author font="Baskerville" size="18/22" 
   style="italic">Vitam capias</author>
  <white-space type="vertical" role="filler"/>
</titlepage>

O possono essere nel mezzo: molti dipenderanno da come vuoi definire il tuo tipo di documento (o quelli che usi) e per cosa saranno usati. I documenti XML generati da database o da programmi usati nell’e-commerce sono solitamente non formattati perché sono per l’utilizzo da parte di macchine, non per la lettura umana, e potrebbero essere usati nomi molto lunghi o valori, con ridondanza multipla e a volte nessun contenuto di dati carattere, solo valori negli attributi:

<?xml version="1.0"?>
<ORDER-UPDATE AUTHMD5="4baf7d7cff5faa3ce67acf66ccda8248"
 ORDER-UPDATE-ISSUE="193E22C2-EAF3-11D9-9736-CAFC705A30B3"
 ORDER-UPDATE-DATE="2005-07-01T15:34:22.46"
 ORDER-UPDATE-DESTINATION="6B197E02-EAF3-11D9-85D5-997710D9978F"
 ORDER-UPDATE-ORDERNO="8316ADEA-EAF3-11D9-9955-D289ECBC99F3">
  <ORDER-UPDATE-DELTA-MODIFICATION-DETAIL ORDER-UPDATE-XML:ID="BAC352437484">
    <ORDER-UPDATE-DELTA-MODIFICATION-VALUE ORDER-UPDATE-ITEM="56"
     ORDER-UPDATE-QUANTITY="2000"/>
  </ORDER-UPDATE-DELTA-MODIFICATION-DETAIL>
</ORDER-UPDATE> 

 

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *