4.15

Sezione 4: Sviluppatori

Q 4.15: Devo cambiare qualche software del mio server per lavorare con XML?

Assicurati che il tuo server invii file XML come testo/xml

 

Solo se stai fornendo file statici. Gli unici cambiamenti necessari da fare sono assicurarti che il tuo server fornisca .xml, .css, .dtd, .xsl, e qualsiasi altro tipo di file che userai come tipo di contenuto (media) MIME corretto.

I dettagli delle impostazioni sono specificati nel RFC 3023.  I software server popolari come Apache HTTPD già lo sanno.

Se non dovessero, tutto ciò che devi fare è modificare il file mime-types (o il suo equivalente: come operatore di server sai già dove fare tutto questo, vero?) e aggiungere o editare le righe rilevanti per i giusti tipi di media. In alcuni server (ad es. Apache), i fornitori di contenuto individuale o proprietari di percorsi potrebbero anche essere capaci di cambiare i tipi MIME per tipi di file specifici dall’interno dei propri percorsi usando direttive in un file .htaccess. I tipi di media richiesti sono:

  • text/xmlper documenti XML che sono ‘leggibili da utenti casuali’
  • application/xmlper documenti XML che sono ‘illeggibili’ da un utente casuale’;
  • text/xml-external-parsed-entityper entità interpretate esterne come frammenti di documento (ad es. capitoli separati che creano un libro) soggetti alla distinzione di leggibilità di text/xml;
  • application/xml-external-parsed-entityper entità interpretate esterne come frammenti di documento soggetti alla distinzione di leggibilità di application/xml;
  • application/xml-dtdper file e moduli DTD , inclusi i gruppi di entità di carattere.

Il RFC ha ulteriori consigli per l’uso del suffisso del tipo di media +xml per identificare file subordinati come XSLT (application/xslt+xml).

Se esegui script che generano XHTML che vuoi che vengano trattati come XML anziché come HTML, potranno aver bisogno di essere modificati per produrre la Dichiarazione di Tipo di Documento rilevante nonché il giusto tipo di media se la tua applicazione richiede che vengano convalidati

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *